FAQ tecniche

Fai una domanda

Perché l'attivazione manuale delle bobine a corrente continua dei contattori TESYSD è più difficile rispetto a prima (gamma D2)?

I contattori con bobine a corrente continua ed a basso assorbimento TesysD lavorano con un elettromagnete, comprendente un magnete permanente. Se il porta-contatti mobile (parte blu) viene azionato manualmente durante una prova dei contatti, si può notare una resistenza all'abbassamento dovuta allo sforzo necessario a superare i campi magnetici del magnete permanente. Attenzione: i contattori non devono essere azionati manualmente se il circuito di alimentazione è sotto tensione.
E' stato utile?
Che cosa possiamo fare per migliorare l'informazione?