FAQ tecniche

Fai una domanda

Come configurare l'azzeramento o reset di un difetto tramite ingresso logico su un ATV61 o ATV71?

"
Come sono gestiti i difetti dai variatori ATV61 e ATV71? I variatori ATV adotteranno comportamenti diversi a seconda degli effetti prodotti su materiali e persone dai difetti che rileveranno:             Difetto originato da un guasto del variatore stesso o da un'importante anomalia esterna (cortocircuito).      

Gli effetti possono causare danni immediati. 
 
Comportamento adottato dal variatore: il difetto non può essere riarmato automaticamente, l' operatore deve analizzare e risolvere l' anomalia. Il variatore riavvierà solo alla rimozione della causa del difetto, previa messa fuori tensione e successiva messa in tensione da parte dell'operatore.                          

Difetto generato dall'applicazione (sovraccarico motore) o anomalia elettrica non distruttiva (assenza di tensione). Questi difetti possono scomparire da soli  poiché basta attendere che il motore si raffreddi o che l'alimentazione sia nuovamente presente. 
 
Questo tipo di difetto non distruttivo e temporaneo non deve interrompere la produzione se scompare.                          
Comportamento adottato dal variatore:      L'operatore può scegliere tra:      Riavviare automaticamente alla scomparsa del difetto.                                                        

Il variatore esegue 4 tentativi successivi ad intervalli regolari per verificare se il difetto è ancora presente.                                                              

Se il difetto è ancora presente il variatore si mette in posizione di ripristino come nei casi di guasto severo.    
Se il difetto è scomparso variatore riavvierà normalmente
Riavviare con un riarmo (reset) del difetto legato ad un ingresso logico:                      

Se il difetto è scomparso il variatore riavvierà normalmente                                                    

Se il difetto è ancora presente, il variatore si mette in posizione di attesa 
Guasto transitorio con impatto minimo sul variatore e sul processo (temporaneo abbassamento di tensione). Comportamento adottato dal variatore: il difetto viene  riarmato spontaneamente alla scomparsa della causa                          

Procedura di configurazione di un variatore ATV61 o ATV71 in previsione di un riarmo su difetto tramite ingresso logico. I difetti riarmabili tramite ingresso logico sono i seguenti: 
 
Gli ingressi logici utilizzabili per riarmare con un riarmo (reset) del difetto  legato ad un ingresso logico sono i seguenti:                                        

Da LI1 a LI6 : Ingressi ON/OFF residenti,                  
Da LI7 a LI10 : Ingressi ON/OFF della scheda opzionale VW3A3201,                                                  
Da LI11 a LI14 : Ingressi ON/OFF della scheda opzionale VW3A3202,                                                      
Da C101 a C115 : Elemento binario Modbus integrato  profilo IO,                                      
Da C201 a C215 : Elemento binario CanOpen integrato  profilo IO,                                  
Da C301 a C315 : Elemento binario con scheda di comunicazione,                                            
Da C401 a C415 : Elemento binario con scheda Controller Inside  profilo IO,                    
Da CD00 a CD13: Elemento binario profilo IO commutabili con ingressi logici possibili, CD14 a CD15: Elemento binario in profilo IO commutabile senza ingressi logici, 
 
Collegamento                                                    
Collegare LIx con il morsetto +24, o configurare l' elemento binario Cxxx. Configurazione                                            
Menu 1.8 GESTIONE DIFETTI => RESET DIFETTI => Reset difetti = LIx (o Cxxx).                  

I difetti sono riarmati quando l'ingresso o il bit assegnato passa a 1, a condizione che la causa del difetto sia scomparsa.                                

Il tasto STOP/RESET del terminale grafico ha la stessa funzione.
"
E' stato utile?
Che cosa possiamo fare per migliorare l'informazione?