FAQ tecniche

Fai una domanda

Come impostare l'acquisizione di un difetto con un ingresso logico su un ATV312 (o ATV31)?

"
Prima di configurare l'azzeramento o reset di un difetto tramite ingresso logico è necessario comprendere come sono gestiti i difetti da  un variatore ATV312 (o ATV31). 
I variatori ATV adotteranno comportamenti diversi a seconda degli effetti prodotti su materiali e persone dai difetti che rileveranno:            
Difetto originato da un guasto del variatore stesso o da un'importante anomalia esterna (cortocircuito).      
Gli effetti possono causare danni immediati. 
 
Comportamento adottato dal variatore: il difetto non può essere riarmato automaticamente, l' operatore deve analizzare e risolvere l' anomalia. Il variatore riavvierà solo alla rimozione della causa del difetto, previa messa fuori tensione e successiva messa in tensione da parte dell'operatore.                          
Difetto generato dall'applicazione (sovraccarico motore) o anomalia elettrica non distruttiva (assenza di tensione). Questi difetti possono scomparire da soli  poiché basta attendere che il motore si raffreddi o che l'alimentazione sia nuovamente presente. 
 
Questo tipo di difetto non distruttivo e temporaneo non deve interrompere la produzione se scompare.                          
Comportamento adottato dal variatore:      
L'operatore può scegliere tra:      
Riavviare automaticamente alla scomparsa del difetto.                                                        

Il variatore esegue 4 tentativi successivi ad intervalli regolari per verificare se il difetto è ancora presente.                                                              

Se il difetto è ancora presente il variatore si mette in posizione di ripristino come nei casi di guasto severo.    
Se il difetto è scomparso variatore riavvierà normalmente
Riavviare con un riarmo (reset) del difetto legato ad un ingresso logico: da L/1 a L/6                    
Se il difetto è scomparso il variatore riavvierà normalmente                                                    
Se il difetto è ancora presente, il variatore si mette in posizione di attesa 
Guasto transitorio con impatto minimo sul variatore e sul processo (temporaneo abbassamento di tensione). Comportamento adottato dal variatore: il difetto viene  riarmato spontaneamente alla scomparsa della causa                          

Difetti riarmabili tramite ingresso logico.
I difetti riarmabili tramite ingresso logico sono i seguenti:
Difetto esterno (EPF) 
Perdita riferimento (COF)
Sovratensione rete (OSF)
Interruzione di una fase di rete (PHF)
Interruzione di una fase motore (OPF)
Sovratensione bus DC (ObF)
Sovraccarico motore (OLF)
Collegamento seriale (SLF)
Surriscaldamento variatore (OHF)
Sovravelocità (SOF)
Difetto del relè di carico o resistenza di carico usurata (CrF),
Errore autotunig (bLf)
Sequenza freno (bLf)
Configurazione del riarmo di un difetto tramite ingresso logico
Cablaggio
Collegare Llx (da L/1 a L/6) al morsetto +24
Configurazione
Menu Difetti FLT => rSF = Llx ( da L/1 a L/6)
Comportamento
Se:
il difetto è scomparso,
il riferimento di velocità e il senso di marcia sono sempre attivi,
l'ingresso Llx passa a 1,
il variatore è sbloccato e alimenta nuovamente il motore.
Fino a quando l'ingresso non passa a 1 il relè di difetto resta inserito anche se il difetto è scomparso
"
E' stato utile?
Che cosa possiamo fare per migliorare l'informazione?