FAQ tecniche

Fai una domanda

Come impostare la funzione più veloce /meno veloce con il visualizzatore sul fronte dell'ATV31?

Configurazione della funzione più veloce / meno veloce del variatore ATV31 per utilizzo con  tastiera del visualizzatore integrato. 

 
Nota importante                                                   
Schneider fornisce i variatori pre-configurati tutti nello stesso modo. Questo set di parametri viene chiamato "preregolazione di base"   E' possibile tornare in qualsiasi momento alla preregolazione di base:
 Menu CtL : CFG = Std                                                        
In questo esempio ammettiamo che:
 i parametri sono impostati alla preregolazione di base (caso di un prodotto nuovo)
il motore è un motore a gabbia classico  da 50Hz e non un motore sincrono o ad anelli, 
il motore da azionare è dello stesso calibro del variatore
 l'operatore addetto alla messa in servizio sa utilizzare il terminale grafico o il visualizzatore (validazione arborescenza) 

 Descrizione esempio

 Premendo il tasto SU il riferimento aumenta costantemente
 Premendo il tasto GIU'  il riferimento diminuisce costantemente

Cablaggio e funzionamento

il morsetto LI1 sarà collegato al morsetto  +24V per avviare in marcia avanti alla velocità HSP                                                                      
il morsetto LI2  sarà collegato al morsetto +24V per avviare in marcia indietro alla velocità HSP     
 Invece di collegare LIx e la polarità, inserire un selettore o un commutatore  

Configurazione più veloce/ meno veloce
Eliminazione delle funzioni incompatibilii:
Menu FUn è SAI è SA2 = n0. .                                           
Menu FUn è PSS è PS2 = n0.                                              
Menu FUn è PSS è PS4 = n0.

Configurazione più veloce/ meno veloce:

 Menu CtL è LAC = L2. (validare tenendo premuto il tasto ENT per almeno 2 s)
 Menu CtL è Fr1 = UPdh
 Menu FUn è UPd è Str = n0  se si desidera tenere in memoria l'ultima velocità in caso di un'interruzione  di corrente; RAM per la memorizzazione in caso di scomparsa degli ordini di marcia, o EEP per mantenere permanentemente in memoria l'ultima velocità  raggiunta, in caso di interruzione dell'alimentazione o scomparsa dei comandi di marcia).
 Menu SUP è rFr = premere i tasti su / giù del display per aumentare o diminuire la velocità                                        
Note importanti:
Per accedere alle frecce del terminale, visualizzare il codice rFr nel menu SUP.
Ripetere il procedimento dopo ogni messa in tensione
Proteggere il motore
Regolare la protezione termica del variatore per proteggere il motore.  Sulla targa motore memorizzare la corrente nominale e copiarla sul parametro  Ith del variatore
Menu SET : Ith = I nominale Motore
 
Ottimizzazione o autotuning o Tun dell'insieme variatore / motore
 Questa operazione, non  indispensabile ma  fortemente consigliata, permette tra l'altro di ottimizzare le  correnti (riducendole), impedendo così il surriscaldamento e permettendo di risparmiare energia.
 In pratica si tratta di andare a leggere le informazioni riportate sulla targa motore e di copiarle nel variatore, quindi di lanciare la funzione Tun di autotuning o autoregolazione.

 Il motore deve essere collegato al varaiatore ( contattore a valle attivo) e l'ordine di marcia  LI1 o LI2 deve essere disattivato
Menu RDC: UnS = tensione nominale indicata sulla targa motore
 FrS = Frequenza nominale indicata sulla targa motore
nCr = Intensità nominale indicata sulla targa motore
 nSP =scorrimento nominale nominale indicata sulla targa motore
 COS =  coseno phi del motore indicato sulla targa motore
 tUn =  YES: confermare con il tasto ENT tenendolo premuto per almeno 2 sec.
 Se l'auto-tuning si conclude senza problemi tUn segnalerà Done  (Eseguito).
 Altro
 Resteranno da regolare dei parametri facoltativi legati all'applicazione oltre ai tempi di accelerazione., decelerazione ecc. ( vedere menu SET)

E' stato utile?
Che cosa possiamo fare per migliorare l'informazione?