FAQ tecniche

Fai una domanda

Qual è il significato della categorie d'impiego AC1 e AC3 per i contattori Tesys ?

 Correggere:
Le categorie d'impiego normalizzate fissano i valori di corrente che il contattore deve stabilire o interrompere.
 
Essi dipendono: dalla natura del carico controllato: motore a gabbia o ad  anello, resistenze
delle condizioni in cui verranno eseguite le chiusure e aperture: a motore lanciato, in fase di stallo o di avviamento, inversione del senso di marcia, frenata contro corrente. 
 
Categoria AC-1
Si applica a tutti i dispositivi a corrente alternata con fattore di potenza è almeno uguale a  0,95 (cos fi maggiore o uguale a 0.95)
Esempio di utilizzo: carico resistivo, riscaldamento, circuiti di distribuzione.
                                                        
Categoria AC-3
Essa riguarda i motori a gabbia con comando dell'arresto a motore lanciato.
Esempio di utilizzo: tutti i motori a gabbia più comuni, ascensori, scale mobili, nastri trasportatori, elevatori a tazze, compressori, pompe, miscelatori, condizionatori d'aria, ecc                          Nota sui riferimenti contattori
L'utilizzo principale dei contattori è l'alimentazione dei motori asincroni a gabbia.
E' per questo motivo che il riferimento dei contattori Schneider Electric si basa sulla corrente in categoria AC3.
 
Esempio: il contattore LC1D18 xx   è stato progettato per alimentare  motori da 18A.
Questo contattore può sopportare senza danni picchi di corrente all'avviamento, tipici delle macchine induttive come i motori (~ 100A).
Lo stesso contattore può  alimentare anche delle resistenze di riscaldamento per correnti fino a 32A. Quando il carico è resistivo, non ci sono picchi di corrente. 
E' stato utile?
Che cosa possiamo fare per migliorare l'informazione?