• Le best practice per migliorare l'infrastruttura ospedaliera

Default Alternative Text

In tutto il mondo, gli ospedali sono impegnati nel difficile compito di coniugare la domanda di qualità da parte dei pazienti e l'efficienza operativa. Progettare e implementare una “infrastruttura tecnologica intelligente” per rispondere a queste esigenze compete agli ingegneri, ai tecnici sanitari e ai loro team di professionisti. Conoscere le best practice per migrare a un'infrastruttura ottimizzata può aiutarli in questa impresa, complessa ma decisamente vantaggiosa.

Che cos'è un'infrastruttura tecnologica intelligente?
Tecnologia di comunicazione delle informazioni e protocolli di comunicazione wireless e mobile fanno dell'infrastruttura tecnologica intelligente lo strumento ideale per perseguire l'efficienza all'interno di un'organizzazione. Agendo come il sistema nervoso centrale di un ospedale, l'infrastruttura permette la comunicazione tra sistemi anche molto diversi tra loro, ad esempio quelli di alimentazione, HVAC, illuminazione, sicurezza e IT. Quando i sistemi di un ospedale possono “parlarsi” tra loro, l'infrastruttura nel suo complesso è più forte e fa un uso efficace di tutte le risorse.

Progettazione di un'infrastruttura intelligente
Un'infrastruttura ospedaliera intelligente può migliorare l'efficienza del personale e l'esperienza dei pazienti. Dovrebbe massimizzare il tempo di disponibilità dei sistemi, la resilienza e la distribuzione dell'intelligenza migliorando, nel contempo, efficienza energetica, sicurezza delle persone e comfort dei pazienti. Tra i vantaggi che ne derivano, ci sono la protezione dei dati, la garanzia di flessibilità delle comunicazioni di rete e wireless, l'affidabilità e la possibilità di espansione.

Passo 1: identificare i requisiti funzionali

  • Quando si progetta un'infrastruttura tecnologica intelligente, gli ingegneri devono individuare i requisiti funzionali, logici e di manutenzione. I requisiti logici e funzionali sono legati alla sicurezza della rete, alla disponibilità, al layout degli edifici e al cablaggio. I requisiti funzionali sono i più importanti perché la rete deve rispondere alle esigenze degli utenti finali (pazienti e personale) e supportare i sistemi tecnici e le applicazioni corrispondenti.

I fattori che incidono sull'efficienza globale del progetto includono:
  • Reparti adiacenti
  • Presenza o meno di finestre
  • Progettazione acustica
  • Controllo delle infezioni
  • Ingegneria medica
  • Stanze singole o doppie
  • Servizi unificati
  • Superfici di pavimenti e pareti
  • Infrastruttura elettrica
  • Sicurezza e protezione
  • Grafico 1: esempio di progetto funzionale dell'infrastruttura intelligente di un ospedale

Graphic_1.jpg

Passo 2: definire un progetto

I requisiti del progetto logico derivano direttamente da quelli funzionali e riguardano protocolli, topologia e sicurezza della rete. Anche se la struttura fisica è l'ultimo passo del processo di progettazione, le realtà fisiche devono comunque essere prese in considerazione nel progetto.

Grafico 2: esempio di progetto logico semplificato

Graphic_2.jpg

Per la riprogettazione della tecnologia negli ospedali esistenti, gli ingegneri si affidano a processi collaudati per determinare tipo e grado di inefficienze e sprechi. Le aree da esaminare includono:

  • Difetti: errori di prescrizione dei farmaci e attrezzature chirurgiche incomplete
  • Sovrapproduzione: programmazione inadeguata
  • Trasporti: distanza tra i reparti correlati
  • Movimento: scarsa ergonomia
  • Inventario: scorte in eccesso che scadono
  • Attesa: dei pazienti o del personale
  • Sovraelaborazione: ripetizione dello stesso lavoro nei vari reparti
  • Potenziale del personale: sottoutilizzo delle competenze del personale

Passo 3: mantenere efficiente la rete

Spesso ostacolati da pesanti carichi di lavoro arretrato, molti fornitori del settore sanitario non riescono ad assicurare livelli di manutenzione soddisfacenti. Questa carenza può incidere su quei servizi sanitari che, per funzionare senza problemi, dipendono da un'applicazione tecnologica. Un'infrastruttura tecnologica intelligente consente di adottare un approccio differente per migliorare gli standard di manutenzione.

Per alcune infrastrutture tecnologiche è possibile prevedere piani di manutenzione più intelligenti e predittivi. Il monitoraggio in base alle condizioni, ad esempio, utilizza software avanzati e i dati provenienti dalle apparecchiature dell'ospedale per stabilire le priorità della manutenzione programmata, dando la precedenza alle apparecchiature che ne hanno bisogno e riducendo la manutenzione dei sistemi che invece possono aspettare. I tecnici, inoltre, possono attingere a quegli stessi dati per organizzare una manutenzione predittiva, avvalendosi delle funzioni di analisi software per prevedere le condizioni di guasto e adottare azioni correttive prima che il problema si verifichi.

Passo 4: coinvolgere i giusti esperti

Persone e competenze sono un fattore critico per il successo della migrazione ad un'infrastruttura tecnologica intelligente negli ospedali. Il personale responsabile dovrebbe considerare quanto segue:
• Identificare un partner di fiducia che possa fornire consulenza a livello tecnologico e che abbia la necessaria esperienza nell'implementazione di questi sistemi
• Lavorare con il partner scelto per valutare i processi esistenti mirando alla riduzione degli sprechi e identificando le opportunità di efficienza
• Selezionare appaltatori qualificati per scegliere le proposte di maggior valore

L'implementazione di un'infrastruttura tecnologica intelligente offre vantaggi significativi ed è altamente scalabile, perché può andare dall'ottimizzazione di un singolo reparto in un ospedale già esistente a una completa infrastruttura tecnologica integrata in un ospedale nuovo – e ripaga con il miglioramento della cura dei pazienti, della sostenibilità e della salute finanziaria.

Schneider Electric offre questa guida alle best practice: Planning Considerations for Migration to Hospital Intelligent Technology Infrastructure
Ulteriori informazioni