Selezionare il proprio paese/regione all'interno del menu o cliccando sulla cartina del mondo *
Country Selector Alternate Image


Prodotti e servizi


Novità: Aggiornamenti Offerta prodotti e servizi

iQuadro: il quadro intelligente per la gestione dell’energia

L evoluzione della tecnologia e le innovazioni dell ultimo decennio in Schneider Electric hanno avuto un unico comun denominatore: quello dell efficienza.
Il punto di arrivo è iQuadro, il quadro intelligente che rivoluziona il concetto stesso di quadro elettrico di protezione.

  Grazie alle numerose innovazioni introdotte,descritte in dettaglio di seguito, il ruolo del quadro di bassa tensione si è evoluto, trasformandosi in un quadro di controllo e di gestione dell energia a servizio dell efficienza dell impianto: un quadro intelligente.

In iQuadro gli apparecchi di protezione integrano numerose altre funzioni messe a disposizione dell utilizzatore, come misura dei parametri elettrici, controllo remoto dei dispositivi, interfacce di comunicazione.

Il quadro elettrico intelligente permette all utente di accedere a una serie di informazioni chiave per la gestione dell impianto come la regolazione dei dispositivi di protezione, il tipo di guasto che ha causato lo sgancio di un dispositivo, lo stato dell installazione prima del fuori servizio, la possibilità di gestire un distacco riattacco carichi, tutte le misure delle energie e delle potenze consumate.

Grazie ad un quadro intelligente tutte queste informazioni chiave sulla gestione dell impianto sono a disposizione dell utilizzatore, che deve ora solo scegliere il livello di analisi desiderato.


Guarda il video e scopri tutte le novità, clicca qui (apre una nuova finestra).

L'evoluzione dei componenti del quadro elettrico

La continua evoluzione delle funzionalità richieste agli impianti elettrici e le innovazioni dell offerta Schneider hanno portato il sistema Prisma Plus ad evolversi nel tempo per continuare a garantire la flessibilità e la semplicità che da sempre lo contraddistinguono.

Il tradizionale ruolo di distribuire la potenza elettrica in modo sicuro per persone e cose ad oggi non è più condizione necessaria e sufficiente per la corretta progettazione e realizzazione di un quadro elettrico.
Anche l intelligenza richiesta alle apparecchiature e agli impianti deve risultare perfettamente integrata in un quadro di distribuzione per la gestione dell energia.

I componenti installati all interno del sistema funzionale Prisma Plus, e in modo particolare quelli delle unità funzionali, sono stati progettati e testati tenendo conto delle caratteristiche elettriche delle apparecchiature che negli ultimi anni hanno completamente ampliato le loro funzionalità.

 

Questa particolare sinergia tra le apparecchiature Schneider Electric ed il sistema Prisma Plus è un vantaggio importante in grado di garantire un ottimo livello di sicurezza dell impianto. La concezione del sistema è stata validata con prove di tipo e sfrutta la pluriennale esperienza maturata da Schneider Electric con i propri clienti.


Seguendo le indicazioni di assemblaggio fornite da Schneider Electric, il sistema funzionale Prisma Plus garantisce la realizzazione di quadri elettrici conformi alla norma CEI EN 61439-1 e 2.

 

Approfondisci l'offerta Prisma Plus (apre una nuova finestra) 
Costruito attorno ad una struttura modulare, Prisma Plus permette al quadro elettrico di evolvere facilmente, integrando, quando richiesto, nuove unità funzionali. Le operazioni di manutenzione sono pratiche, rapide e sicure grazie all accessibilità totale delle apparecchiature e all utilizzo dei componenti standard.

Come accennato, quindi, i componenti di protezione e misura all interno del Prisma Plus nel corso del tempo si sono trasformati, aumentando la loro connettività e semplicità.

 

Quando con Power Logic Schneider Electric ha introdotto nel proprio panorama d offerta strumenti di misura evoluti ad alta precisione con la possibilità di interfacciarsi con sistemi di monitoraggio la direzione dell evoluzione era chiara: la misura e la comunicazione cominciano ad essere fortemente legate tra loro.

Tutta la gamma modulare di strumenti di misura si è rinnovata ancora con il lancio di Acti 9, grazie a nuove funzioni e maggiori performance.
Scopri di più i nuovi PM3200 (apre una nuova finestra) o i nuovi contatori iEM3000 (apre una nuova finestra) 

Ma la prima vera rivoluzione tecnologica è arrivata con gli interruttori  Compact NSX nei quali, la funzione di protezione si arricchisce di una centrale di misura ad alta precisione che per la prima volta permette di misurare energie e potenze anche in interruttori di dimensioni estremamente ridotte.
Questi dati possono poi essere comunicati via Modbus, grazie all Interfaccia Modbus (IFM), collegata ad ogni interruttore Compact NSX e quindi Ethernet tramite un gateway.
L'utilizzo dei TA per la protezione e misura interni all'interruttore consente anche di semplificare i cablaggi all'interno del quadro.
La riduzione del cablaggio è infine sinonimo di riduzione di tempi e costi.

Scopri di più sulla gamma NSX (apre una nuova finestra)
 
 

Con il gateway Egx300 si è fatto un altro passo in avanti nella direzione dell efficienza grazie ad un sistema di monitoraggio semplice incluso nel dispositivo senza bisogno di software dedicati con la totale integrazione di tutti i dispositivi Schneider Electric.

Scarica l'ultima versione del manuale dell EGX300, clicca qui (apre una nuova finestra) 

A Gennaio 2012 viene introdotto Micrologic E, una nuova unità di controllo con integrata la misura dell energia, su tutti gli interruttori Compact NS630b/3200 e sugli interruttori aperti Masterpact .
Oltre alle funzioni di protezione e di misura delle correnti caratteristiche dell unità di controllo Micrologic A, il nuovo Micrologic E rende disponibile la misura dell energia.
 

Questa capacità permette di misurare l energia nei punti fondamentali del sistema di distribuzione elettrica, sostenendo gli sforzi per ridurre i consumi energetici, le emissioni di gas effetto serra ed i relativi costi. Adatta per applicazioni quali uffici, ospedali, data center, strutture commerciali o industriali, l unità di controllo Micrologic può essere installata negli interruttori nuovi o già esistenti. Inoltre con Micrologic E tutti gli interruttori con un unità di controllo Micrologic A, E, H offrono anche il modulo di comunicazione senza incrementi di prezzo. In questo modo i dati sull'energia sono visualizzabili dal gestore dell impianto o dal personale di manutenzione attraverso il display LCD integrato, un display fronte quadro opzionale, oppure su una rete di supervisione utilizzando i software Schneider Electric o di parti terze. Misura e comunicazione sono ancora gli assi su cui si sviluppa la nuova soluzione.

Vantaggi dell'associazione nello stesso dispositivo delle funzioni di misura e di protezione.
Anzitutto l'integrazione delle due funzioni permette la riduzione dei costi d installazione dell apparecchio: installare un solo dispositivo è evidentemente meno oneroso che installarne due. Inoltre l associazione nello stesso prodotto delle due funzioni assicura il corretto dimensionamento dei TA, elimina i rischi di errori di cablaggio e garantisce il funzionamento dal momento che l insieme è testato in fabbrica. Questo rappresenta per l utilizzatore un grande vantaggio a livello di facilità di utilizzo e di costi di installazione. Infine, la precisione delle misure è garantita per l intera catena di misura (TA compresi), grazie ad un procedimento di sistematica calibratura dell elettronica eseguito in fabbrica.  
I dispositivi di misura integrati nelle unità di controllo degli interruttori BT Schneider
Electric assicurano inoltre precisione e coerenza delle funzioni di comunicazione di tutti gli apparecchi.
Questo fa sì che:
  • le stesse misure sugli stessi registri con le stesse unità possano essere trasmessi tramite protocollo Modbus via Ethernet
  • le misure sono effettuate con la stessa precisione sia dagli interruttori Masterpact NT/NW che dai Compact NSX.

Avere una precisione costante aumenta i vantaggi di poter usufruire di un offerta completa di interruttori aperti e interruttori scatolati, in quanto i dati forniti dalle misure saranno utilizzabili e analizzati in modo uniforme dalle unità di elaborazione dati.

Scarica l'ultimo catalogo del Masterpact nella pagina dedicata alla gamma NW, clicca qui (apre una nuova finestra).

La rivoluzione Acti 9
L'ultimo tassello della rivoluzione tecnologica di Schneider Electric è stato raggiunto grazie alle innovazioni introdotte dalla nuova serie di apparecchi modulari Acti 9.

In Acti 9 sono stati condensati tutti i plus qualitativi della precedente gamma Multi 9 e sono state introdotte nuove caratteristiche e nuovi componenti che consentono di progettare e realizzare impianti elettrici in modo ancora più rapido e flessibile, aumentando la sicurezza, la semplicità e l efficienza dell impianto in fase di installazione, funzionamento e manutenzione.

Oltre alle numerose novità in termini di sicurezza, semplicità ed efficienza con Acti 9 Schneider Electric presenta un sistema di comunicazione basato su protocollo Modbus in grado di fornire i dati dei circuiti e consentire il comando e il monitoraggio degli apparecchi modulari in remoto in modo semplice ed affidabile.
L'obiettivo di questa nuova soluzione è quello di offrire un sistema dalle grandi potenzialità ma semplice da realizzare sotto tutti i punti di vista: dalla progettazione, all installazione in quadro, fino ad arrivare all interfacciamento al supervisore. Tali caratteristiche rendono il sistema di comunicazione Acti 9 facile da implementare anche su impianti di dimensione medio - piccola, nei quali spesso non si adottano logiche di supervisione per la complessità realizzativa delle stesse.

Con il nuovo sistema di comunicazione Acti 9 è possibile ottenere una facile integrazione degli apparecchi modulari in ogni sistema di supervisione: la combinazione di protezione, controllo e comando consente di sviluppare soluzioni di gestione energetica semplici ed affidabili.