Italy

Benvenuto nel sito Web di Schneider Electric

Benvenuto nel nostro sito Web.

Puoi selezionare un altro paese per visualizzare i prodotti disponibili o accedere al nostro sito Web globale per informazioni sull'azienda.

Scegli un altro Paese

  • Accelerare la trasformazione digitale con la Realtà Aumentata

Accelerare la trasformazione digitale con la Realtà Aumentata

Peter Herweck, VP Industry Business, Schneider Electric

Negli ultimi mesi la realtà aumentata ha attirato molta attenzione, sia in ambito business sia in ambito consumer. Anche se queste tecnologie esistono da almeno quindici anni, la loro adozione ad ampio raggio è un fenomeno recente nell’industria manifatturiera. I grandi passi avanti nel rendere la realtà aumentata applicabile – e a costi più contenuti – hanno accelerato la sua diffusione.

Le applicazioni di vecchio stampo richiedevano apparecchiature costose, la loro implementazione era complessa ed erano necessarie competenze tecniche di alto livello. Oggi una marea di device mobili come gli smartphone e i tablet, in combinazione con alcuni strumenti di progettazione software innovativi, fanno sì che sviluppatori in ogni settore possano realizzare soluzioni in realtà aumentata a costi accettabili. Aziende manifatturiere piccole e grandi si trovano nella posizione di poter capitalizzare gli investimenti in realtà aumentata e cogliere nuove opportunità che migliorano significativamente la produttività operativa e rafforzano la competitività.

Cos’è la realtà aumentata?

Nell’ambito dell’industria manifatturiera, la realtà aumentata di fatto consiste nella convergenza o nella fusione di due ambienti differenti, realizzata in modo da moltiplicare l’efficacia e l’efficienza dell’azione degli operatori al lavoro negli impianti. Un ambiente è “reale” (ciò che si vede, senza usare supporti, di fronte ai propri occhi) e l’altro è “virtuale” (non reale, generato digitalmente). Entrambi questi ambienti possono essere posti ai due capi di un continuum: da una parte gli ambienti reali, dall’altra gli ambienti completamente virtuali. Ciò che sta in mezzo è la realtà aumentata – che è, in essenza, una realtà mista (mixed reality).

See Augmented Reality in action!

Guardate questo video che mostra la realtà virtuale in azione da Bühler, un leader globale nella fornitura di impianti per produrre farine, pasta e cioccolato. Per chiunque usi un device mobile nelle sue attività quotidiane, la realtà aumentata offre un modo completamente nuovo di lavorare con le macchine ed eseguire i propri compiti. Le tecnologie dei device mobili (e le videocamere al loro interno) si uniscono all’accesso a nuove fonti di dati in tempo reale - tipicamente tramite una rete wireless – e nella conversione di questi dati in visualizzazioni e/o grafici. Questo consente agli operatori di avere una visione che fonde due mondi, permettendo loro di vedere virtualmente “dentro” una macchina senza dover aprire alcuno sportello.

Applicazioni pratiche

Consideriamo le implicazioni di queste funzionalità su tre aree proprie della produzione industriale.

1) Lo sviluppo dei prodotti – Le applicazioni della realtà aumentata possono essere efficaci nella fase di revisione della progettazione prodotto, il momento in cui sono necessari test e valutazioni. La realtà virtuale permette di valutare modelli 3D virtuali di nuovi prodotti, che possono essere facilmente modificati, nel loro reale contesto d’uso – senza dover spendere tempo e costi per produrre prototipi reali.
2) La manutenzione - Supponiamo che una macchina si rompa. Una applicazione in realtà aumentata può diagnosticare il problema e guidare visualmente l’operatore o l’addetto alla manutenzione per riparare il tutto in modo facile e veloce. Il programma AR sovrappone uno strato di informazioni relative a come eseguire la riparazione sul tablet dell’operatore.
3) Applicazioni per la sicurezza – Le nuove applicazioni AR permettono all’utente di “vedere” dentro l’armadio metallico chiuso che contiene i componenti della macchina e permette di diagnosticare un problema senza dovere affatto aprirlo fisicamente. Questo significa poter valutare le condizioni ambientali all’interno mentre l’apparecchiatura è ancora in funzione (e senza che le persone debbano avvicinarsi troppo). Ciò migliora l’affidabilità a livello complessivo, e riduce i rischi di sicurezza. 


Generare benefici esponenziali con un’integrazione “end-to.-end”

Strumenti in realtà aumentata sofisticati richiedono un elevato livello di integrazione per compiere queste specifiche funzioni. Elementi quali l’ambiente fisico, le fonti di dati, le interfacce grafiche, le specifiche di prodotto (inclusa la compatibilità di software e connettività), l’intelligenza artificiale devono lavorare insieme. In effetti, la realtà aumentata funziona al meglio quando è connessa ai più ampi processi verso l’alto e verso il basso in azione lungo tutta la catena del valore della produzione. Naturalmente, una programmazione così complessa non dev’essere compito dell’utente finale – ed è per questo che architetture tecnologiche aperte e inclusive sviluppate dai vari vendor sono importanti abilitatori per implementare su larga scala le applicazioni di realtà aumentata.

L’azione di fornitori dotati di competenze specifiche sia sulle tecnologie operative sia su quelle informatiche sta giocando un ruolo essenziale nell’accelerare l’adozione. La piattaforma EcoStruxure™ for Industry di Schneider Electric, ad esempio, consiste di tre livelli – prodotti connessi, controllo periferico e analytics – che sono integrati per facilitare applicazioni quali la realtà aumentata grazie alla connettività e alla mobilità, alle analytics in cloud ed alla cybersecurity.

Stiamo scoprendo ora il vero potenziale di questa nuova generazione di strumenti in realtà aumentata a livello produttivo. Anche se sono stati fatti molti progressi, i recenti ulteriori avanzamenti nella semplicità di integrazione e la diffusione di casi d’uso pratici dovrebbero aiutare a velocizzare ancora di più l’adozione di queste soluzioni nel settore manifatturiero. Credo che tra dieci anni capiremo che l’anno 2018 è stato solo l’inizio di tutto.

Per saperne di più sulle molte altre aree in cui le applicazioni di realtà aumentata possono portare vantaggi operativi nella produzione, visitare la pagina EcoStruxure™ Augmented Operator Advisor.

Discover how EcoStruxure™ for Industry puts the IIoT to work to unlock new levels of productivity and efficiency.

See all Schneider Electric news

All news