FAQ tecniche

Fai una domanda

ACTI 9 - Quale è la periodicità di utilizzo del TASTO DI TEST per i DIFFERENZIALI ACTI 9 ?

Relativamente il PULSTANTE DI TEST dei dispositivi DIFFERENZIALI siamo  precisare che la norma di prodotto CEI EN 61009-1 indica; "Gli interruttori differenziali devono essere muniti di un dispositivo di prova (tasto), destinato a provocare il passaggio di una corrente differenziale attraverso il rivelatore per consentire un controllo periodico della capacità di funzionamento dell’interruttore differenziale."
Si rimanda pertanto alle prescrizioni del singolo COSTRUTTORE.
Dal nostro catalogo internazione ACTI 9 (che alleghiamo estratto) è indicato come segue;
Frequenza di prova; I dispositivi di corrente residua devono essere testati con la frequenza richiesta dal regolamenti di installazione e / o le norme di sicurezza attualmente in vigore.
In assenza di regolamenti, Schneider Electric consiglia di testare i dispositivi;
-  prima connessione iniziale e ogni successiva riconnessione,
- ogni anno, per dispositivi installati di recente in buone condizioni ambientali (NO polvere, corrosione, umidità, ecc.)
- ogni 3 mesi, per dispositivi che sono stati in uso per sette anni o più in buone condizioni ambientali
- ogni mese, per dispositivi utilizzati in condizioni ambientali corrosive o severe o altamente esposto ai fulmini.
E' stato utile?
Che cosa possiamo fare per migliorare l'informazione?